L'identità  degli istituti tecnici si caratterizza per una solida base culturale di carattere
scientifico e tecnologico, in linea con le indicazioni dell'Unione europea, costruita attraverso lo
studio, l'approfondimento e l'applicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e
specifico con l'obiettivo di far acquisire agli studenti saperi e competenze necessari per un rapido
inserimento nel mondo del lavoro e per l'accesso all'Università  e all'istruzione e formazione
tecnica superiore. Il percorso formativo ha una durata quinquennale al termine del quale
l'alunno consegue il diploma di istruzione secondaria superiore nell'indirizzo "Agraria,
Agroalimentare e Agroindistria". Il percorso prevede un primo biennio con funzione orientativa
finalizzato al conseguimento dell'obbligo di istruzione e in cui prevalgono le discipline dell'area
generale, un secondo biennio dove prevalgono le discipline dell'area di indirizzo e un quinto anno
finalizzato ad acquisire adeguate competenze professionali idonee anche alla prosecuzione degli
studi. Gli ultimi tre anni del corso di studio costituiscono una articolazione in cui vengono
approfonditi ambiti specifici e che l'alunno dovrà  scegliere. Le articolazioni disponibili sono tre:
produzioni e trasformazioni, gestione dell'ambiente e del territorio, viticoltura ed enologia.
Quest'ultima articolazione permette, dopo il diploma, l'accesso ad un percorso di specializzazione
in Enotecnico della durata di un anno.

La struttura dei corsi di studio, con i relativi quadri orario, è la seguente:

QUADRO ORARIO SETTIMANALE SPECIALIZZAZIONE ENOTECNICO
Lingua inglese 3
Applicazioni informatiche 2
Economia, marketing e legislazione 3
Viticoltura 4
Enologia 6
Chimica enologica e analisi chimiche 6
Microbiologia enologica 3
Meccanica e costruzioni enologiche 3
Storia della vitivinicoltura e dei paesaggi viticoli 2
Totale ore settimanali di attività  e insegnamenti 32
di cui in compresenza 10
A complemento della preparazione sono previste attività  di stage presso le più qualificate
aziende del settore
A conclusione del percorso l'Enotecnico consegue i risultati di apprendimento di seguito espressi
in termini di competenze:
1. organizzare attività  produttive vitivinicole ecocompatibili;
2. gestire attività  produttive e trasformative, valorizzando gli aspetti qualitativi dei prodotti e
assicurando tracciabilità  e sicurezza;
3. interpretare e soddisfare le esigenze del settore della produzione vitivinicola con
particolare riferimento alle problematiche del territorio;
4. applicare le norme previste dalla legislazione vitivinicola nazionale e comunitaria anche in
materia di sicurezza alimentare;                                                                                                                                                   5. utilizzare strumenti e metodologie appropriate per effettuare verifiche e controlli sul
prodotto;
6. monitorare e gestire il processo di vinificazione in tutte le sue fasi con particolare riguardo
all'introduzione di tecnologie innovative;
7. elaborare valutazioni economiche dei processi di produzione e trasformazione;
8. realizzare attività  promozionali per la valorizzazione