Dal 2 al 5 novembre si è svolto a Krems (Austria) il XII congresso della rete europea delle scuole del vino, cui hanno partecipato 84 delegati di 35 scuole provenienti da 13 Paesi europei. Le tematiche su cui si sono incentrati i lavori sono state la dimensione europea della rete delle scuole del vino, che ha esplorato i possibili mezzi e sistemi di cooperazione per espandere la connessione tra le scuole e favorire la realizzazione dei progetti incentrati sugli scambi di studenti e insegnanti, e la dimensione professionale della rete, imperniata su aspetti relativi alla viticoltura (Soft pruning), all’ enologia (I vini “naturali”) e al marketing (Il mercato dei vini spumanti).

 

La delegazione del “Cerletti” che ha partecipato ai lavori era composta dai proff. Giovanni Mariani e Bruno Donato; il primo ha presentato tre relazioni, una sul progetto VITEA sulla potatura in cui la nostra scuola è impegnata da un anno, una seconda sulle buone pratiche degli scambi culturali di classi, e l’ultima sul mercato dei vini spumanti italiani all’ estero.

Sono stati poi eletti i responsabili nazionali della rete europea (il prof. Mariani per l’ Italia), e firmato un Protocollo d’ Intesa volto a stimolare e favorire la collaborazione tra le istituzioni educative dei tredici Paesi e il mondo professionale, facilitare gli scambi interculturali e condividere i risultati della ricerca nei settori della viticoltura, enologia e marketing.

L’ultima sera ha visto la partecipazione di tutti i delegati alla tradizionale festa del Battesimo del Vino, in cui tutti gli interventi sono stati fatti in lingua inglese in onore dei numerosi ospiti stranieri.

Firma del Protocollo d IntesaIl prof. Mariani relazione

I delegati italianiUna fase del congresso

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 16 Novembre 2016 16:52 )